Influenza: in arrivo il picco a gennaio

Salute
giovedì 15 dicembre 2016

Influenza: in arrivo il picco a gennaio

Puntuale con la fine dell’anno e l’inizio del nuovo anno arriva anche l’influenza con i suoi soliti sintomi: febbre alta, mal di testa, infezioni alla vie respiratorie, con tosse e mal di gola e dolori alla articolazioni.

Fino a fine febbraio l’influenza dovrebbe colpire almeno 5 milioni di italiani, secondo le stime dell’Istituto superiore di sanità (Iss). Quest’anno il virus non solo colpirà un maggior numero di persone ma rischia di essere ancora più aggressivo. I virus A/Hong Kong (H3N2) e B/Brisbane contengono infatti piccole mutazioni che predispongono a una maggiore circolazione dell’influenza. E né i bambini, né le persone a rischio che solitamente si vaccinano possiedono gli anticorpi che fungono da barriera. 

Per evitare complicazioni i medici di famiglia della Federazione che li rappresenta invitano i pazienti a rischio ad immunizzarsi ed anche tutte le presone sane, di 50-60 anni, che a causa delle mutazioni del virus sono quest’anno più esposte, non avendo gli anticorpi per combatterlo.

«Considerando che la chiusura natalizia delle scuole rallenterà per un po’ la diffusione del virus, il picco di influenzati è prevedibile per fine gennaio, primi di febbraio», afferma il Segretario nazionale della Fimmg, Vincenzo Scotti. Che invita chi non lo ha ancora fatto a vaccinarsi prima possibile, «dato che il vaccino impiega circa due settimane prima di garantire una efficace copertura».

Fino al 31 dicembre il vaccino sarà somministrato gratuitamente dai medici di famiglia agli over 65, a malati cronici, immunodepressi e cardiopatici. Terminata la campagna vaccinale delle Regioni anche gli esenti dovranno pagare.

Ma i dottori invitano a fare presto anche chi esente dal pagamento non è, ricordando che di solito il 10% di chi è colpito dall’influenza ha complicanze, che tra questi un altro 10% finisce in ospedale e che uno su cento non ce la fa. Rischi che sarebbe bene non correre.

Su Kukupà trovi tante offerte di AEROSOL, TERMOMETRI e UMIDIFICATORI per monitorare la febbre e trattare le infezioni delle vie respiratorie.

Torna all'archivio