L’apprendimento del linguaggio nei neonati

Altro
sabato 25 ottobre 2014

L’apprendimento del linguaggio nei neonati

I neonati con pochi mesi di vita ricordano perfettamente la prima e l’ultima sillaba delle parole, mentre quelle centrali possono anche essere mescolate senza conseguenze.
E’ la conclusione di uno studio della Scuola internazionale superiore di studi avanzati (Sissa ) di Trieste, pubblicato sulla rivista 'Child Development’, che ha preso in esame i processi precoci della memoria delle parole.

I bambini iniziano ad apprendere le parole nei primi mesi di vita. Lo fanno immagazzinandone il suono e associandolo al significato.

Silvia Benavides-Varela (ora all’Irccs Fondazione ospedale San Camillo di Venezia) e di Jacques Mehler, neuroscienziato hanno verificato che i bambini verso i 7 mesi codificano correttamente suono e posizione della prima e dell’ultima sillaba, mentre hanno difficoltà a trattenere l’ordine delle sillabe all’interno della parola. "Gli estremi delle parole sono importanti per riconoscerle", spiega Benavides-Varela. "Il nostro studio dimostra che i due formati, contenuto e ordine, sono distinti fin dalla più precoce età".

Torna all'archivio